Foto 1-15/60  ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

Le automotrici SY

Touët-sur-Var.  Partendo di buon ora da Laigueglia, prima di arrivare a Puget-Theniers (da cui ha origine il treno a vapore) si fa generalmente in tempo a raggiungere la corsa di automotrici dirette a Digne. Nella gita del 2008, le fotografo nel tratto in cui la ferrovia serpeggia tra la strada e il fiume: l'automotrice in primo piano è una delle due unità di seconda serie, del 1977, riconoscibili per il frontale inclinato.
Le automotrici SY - Touët-sur-Var.

 

Villars-sur-Var.  Al pomeriggio dello stesso giorno, il treno che ritorna verso Nizza ha in coda la X301, una delle quattro unità di prima serie, riconoscibili per il frontale diritto e leggermente poligonale. La stazione di Villars mostra un ambiente vintage perfettamente integro.
Le automotrici SY - Villars-sur-Var.

 

Villars-sur-Var.  L'anno successivo, sempre durante il viaggio di andata verso il treno a vapore, a Villars assisto alla partenza della corsa per Nizza. In questo caso scelgo l'inquadratura di coda, per mostrare il tipico rimorchio XR 1331, dalla sagoma particolarmente ridotta: il rimorchio rimarrà in uso fino all'arrivo dei nuovi treni AMP, che incontreremo a breve.
Le automotrici SY - Villars-sur-Var.

 

Entrevaux.  Per la gita del 2010, scelgo un passaggio classico, a ovest di Entrevaux: come spesso accade in queste valli, il manufatto a ponte serve per convogliare le acque piovane, facendo loro scavalcare strada e ferrovia. A metà giornata, la X301 viaggia da sola.
Le automotrici SY - Entrevaux.

 

Villars-sur-Var.  In un tratto in cui la strada corre in quota - mentre la ferrovia non si discosta mai dal fiume - si ha una vista notevole sulla linea: la sfrutto per riprendere la sequenza del transito di un'automotrice con rimorchio. Il paese in alto sulla sinistra è il nucleo antico di Villars.
Le automotrici SY - Villars-sur-Var.

 

Entrevaux.  La stazione si anima di viaggiatori con l'arrivo dell'automotrice di mezzogiorno.
Le automotrici SY - Entrevaux.

 

Plan-du-Var.  Due automotrici delle due serie transitano davanti alle case di Plan, dove termina la gola della Mescla e la valle si apre verso la piana.
Le automotrici SY - Plan-du-Var.

 

Castaniers.  Arriviamo ora alla gita del 2022. Anche in questo caso sono partito di buon mattino da Laigueglia e per le 9 sono nella tratta di pianura della linea. La X301 del servizio suburbano da Plan-du-Var si dirige verso Nizza in un contesto mediterraneo, mentre le montagne di sfondo già rendono l'idea del paesaggio alpino qualche kilometro più in là.
Le automotrici SY - Castaniers.

 

Malaussène.  Mentre mi dirigo verso Puget, cerco un punto per aspettare l'automotrice del mattino per Nizza. Poco dopo la gola della Mescla, il binario corre lungo il Varo e una rupe lato fiume offre un'ottima vista. Arriva una delle due unità di seconda serie, per una foto che considero il simbolo della linea e la migliore della giornata.
Le automotrici SY - Malaussène.

 

Colomars-La Manda.  Nel tardo pomeriggio, sulla strada del ritorno, vedo un'automotrice del servizio suburbano ferma al capolinea di Colomars (che altro non è se non un semplice marciapiede). Sembra stia partendo, così salto rapidamente di là del binario per la foto conclusiva della mia gita. La X303 è stata ridipinta nella nuova tinta blu notte, che vedo qui per la prima volta.
Le automotrici SY - Colomars-La Manda.

 

Gli AMP blu

Villars-sur-Var.  A partire dal 2010 sono entrati in servizio i quattro AMP (Autorail Métrique de Provence), nuovi treni diesel a due casse, simili a quelli in uso in Corsica (uno dei quattro risultò poi distrutto a seguito di una grave frana nel 2014). Inizialmente dipinti in un vivace arancio e rosso, quest'anno sono anch'essi diventati blu ed effettuano i servizi più frequentati: in questo caso si tratta della corsa da Nizza del mattino, in coincidenza a Puget con il treno a vapore, che entra a Villars sullo sfondo di densissimi boschi.
Gli AMP blu - Villars-sur-Var.

 

Villars-sur-Var.  Guardando nella direzione opposta, si inquadra tutta la stazione.
Gli AMP blu - Villars-sur-Var.

 

Annot.  Poco oltre Annot, quindi nella tratta non percorsa dal treno a vapore, si trova un bel ponte ad archi: ne approfitto per ritrarre un altro AMP diretto verso ovest.
Gli AMP blu - Annot.

 

Malaussène.  Sulla strada del ritorno, un AMP per Nizza costeggia il Varo.
Gli AMP blu - Malaussène.

 

Plan-du-Var.  Dopo qualche kilometro, riesco a raggiungere nuovamente lo stesso treno, là dove la valle sta per aprirsi verso la pianura.
Gli AMP blu - Plan-du-Var.

 

Foto 1-15/60  ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]