Foto 3-12/24  ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

Il Viadotto Polcevera.

 Polcevera 3.  Curioso accostamento di un'edicola votiva del 1550, sul ponte della via Aurelia, a Sampierdarena, con il profilo del viadotto, che connota la valle sin dal mare.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 3.

 

 Polcevera 4.  Il viadotto accanto al fabbricato storico dell'opificio Ansaldo di Campi, l'unico ancora oggi in attività, dopo che gli stabilimenti lato mare di Sampierdarena sono diventati il centro commerciale Fiumara. Dal lato ovest, oltre il terzo grande pilone, il viadotto prosegue con campate tradizionali più piccole.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 4.

 

 Polcevera 5.  Inquadratura dalla base, che evidenzia l'esilità e la complessità della struttura delle campate lato ovest.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 5.

 

 Polcevera 6.  Solo nel periodo invernale, con il doppio filare di alberi spogli, il secondo pilone del Viadotto "Morandi" si ammira appieno lungo la tratta urbana della Statale dei Giovi.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 6.

 

 Polcevera 7.  E' quasi incredibile come il secondo pilone lambisca le case lungo la Statale dei Giovi. Qualcuno potrebbe includere anche questo nella lista degli "scempi", eppure, nonostante tutto, il Viadotto Morandi ha qualcosa in più, è notevole nel senso più profondo del termine.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 7.

 

 Polcevera 8.  Ma ancora più sorprendente è come i piloni del viadotto connotino lo scenario urbano, offrendo continuamente nuove prospettive, nuovi spunti di interesse, con quella che in architettura si chiamerebbe una presenza forte. Qui il secondo pilone è visto dal lato nord, nel quartiere popolare di Bolzaneto.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 8.

 

 Polcevera 9.  Un'altra vista del secondo pilone, sempre tra le case lato nord.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 9.

 

 Polcevera 10.  "Farbenspiel" dal greto del Torrente Polcevera.
Il Viadotto Polcevera. - Polcevera 10.

 

La A10 originale.

 Leira.  La A10, inaugurata nel primo tratto tra Voltri e Arenzano nel maggio 1956, presenta attraenti viadotti ad arco parabolico. Il primo, partendo da Voltri, è quello del Torrente Leira, di 198 m, a due archi.
La A10 originale. - Leira.

 

 Cerusa.  Il successivo viadotto, sempre ad arco parabolico, è quello sul torrente Cerusa, di 200 m.
La A10 originale. - Cerusa.

 

Foto 3-12/24  ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]   [Articolo principale / Main Page: RIVIERA LIGURE]

[Home page]