Foto 54-63/145  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

LINEA DI COSTA - La ferrovia Ortona-Casalbordino

Le celebri e imponenti locomotive E.428 degli anni Trenta hanno concluso la loro carriera presso il deposito di Foggia, svolgendo gli ultimi servizi sulla ferrovia adriatica. La E.428.191 (Ansaldo, 1939) effettua il locale 8433 Ancona - Foggia, in arrivo a Vasto, il 17 maggio 1987; questo tratto di ferrovia litoranea stato soppresso nel luglio 2005, sostituito dalla nuova galleria di Vasto (foto F. Dell'Amico).
LINEA DI COSTA</b> - La ferrovia Ortona-Casalbordino - Vasto

 

La locomotiva E.646.013 (TIBB, 1959) venne trasformata in E.645.021 nel 1962 e destinata al servizio merci. Nel 2000, presso il Deposito Locomotive di Milano Smistamento, stata riverniciata nella storica colorazione d'origine in verde magnolia e grigio perla , che negli anni Cinquanta contraddistingueva i mezzi pi prestigiosi. Il 14 ottobre 2005, senz'altro una grande fortuna poterla fotografare mentre effettua un merci di vuoti per Torino di Sangro, ferma per una precedenza sul terzo binario della stazione di San Vito, a due passi dal mare.
LINEA DI COSTA</b> - La ferrovia Ortona-Casalbordino - S. Vito

 

Da qualche anno, nella tratta abruzzese della ferrovia adriatica, un buon numero di servizi locali svolto con automotrici. Due ALn 668 del tipo pi recente (1980-83) effettuano il Regionale 21563 Pescara - Termoli, in corsa lungo la spiaggia di Rocca San Giovanni, tra San Vito e Fossacesia, il giorno 11 novembre 2005.
LINEA DI COSTA</b> - La ferrovia Ortona-Casalbordino - Fossacesia

 

LINEA DI COSTA - Le coste calabre

Le coste calabre

La ferrovia ionica a nord di Sibari stata elettrificata nel 1991 per creare un itinerario a trazione elettrica tra Taranto e Reggio di Calabria, sfruttando la nuova linea Paola - Cosenza; tuttavia continuano a farvi servizio locomotive diesel, come questa D.445.1030 (Fiat Savigliano, 1975) in testa a un espresso notturno Milano - Crotone, fotografata il 28 agosto 2004 mentre transita alle spalle del celebre castello di Roseto Capo Spulico (foto G. Demuru).

LINEA DI COSTA</b> - Le coste calabre - Roseto C.S.

 

La linea ionica comprende ben 320 km di binario semplice non elettrificato, tra Sibari e Melito Porto Salvo. Il tracciato, in genere leggermente discosto dal mare dove la costa bassa e piatta, vi si avvicina in corrispondenza dei vari promontori. Uno di questi il capo Bruzzano, l'antico Zephyrium Promontorium, tra Ferruzzano e Africo Nuovo: il 24 maggio 2006, l'automotrice ALn 668.1048 (Omeca, 1977) vi transita come Regionale 12726 Melito - Roccella Jonica.
LINEA DI COSTA</b> - Le coste calabre - Ferruzzano

 

Le locomotive diesel D.445 di prima serie (1974-76) hanno sempre svolto un ruolo importante sulle linee pugliesi e lungo la costa ionica. Il 28 agosto 2004, la D.445.1028 in testa alla Freccia del Levante Milano - Crotone, tra Monte Giordano e Roseto-Capo Spulico (foto G. Demuru).
LINEA DI COSTA</b> - Le coste calabre - Roseto C.S.

 

Ampie spiagge e tratti scoscesi si alternano nell'estrema punta meridionale della costa ionica. Un'automotrice ALn 668 isolata arriva a Bova Marina, effettuando il treno regionale 12727 Roccella - Melito, il 23 maggio 2006.
LINEA DI COSTA</b> - Le coste calabre - Bova Marina

 

L'isola di Dino, con la sua caratteristica cima piatta, costituisce un elemento tipico del paesaggio calabro, in fronte all'ampia spiaggia di Praia a Mare. Il 12 agosto 1989, una E.656 traina un lungo treno espresso proveniente dal Nord (foto D. Rossi).
LINEA DI COSTA</b> - Le coste calabre - Praia a Mare

 

Fin dagli anni Sessanta, con il celebre Rapido Peloritano Roma - Palermo/Siracusa, le elettromotrici ALe 601 hanno sempre svolto i servizi pi prestigiosi lungo la tirrenica meridionale. Da ultimo, erano impiegate con l'Intercity 562 Sila Cosenza - Roma, qui ripreso in transito da San Nicola Arcella, il 7 agosto 1989. Il raddoppio dell'intera linea Battipaglia - Villa S. Giovanni, portato avanti gi dagli anni Cinquanta e completato nel 1971 con la variante Eccellente - Rosarno, ha rappresentato uno degli interventi pi impegnativi attuati dalle FS nel dopoguerra (foto D. Rossi).
LINEA DI COSTA</b> - Le coste calabre - S. Nicola A.

 

Sempre di fronte alla lunga spiaggia di Praia a Mare, sulla tirrenica meridionale, due E.645 di prima serie effettuano un treno merci in direzione nord, il 15 agosto 1989 (foto D. Rossi).
LINEA DI COSTA</b> - Le coste calabre - Praia a Mare

 

Foto 54-63/145  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice analitico]   [Indice della sezione / This Section]

[Home page]