Foto 46-55/56  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

Elettrotreni a Milano Centrale (2013)

 ETR.220.  L'ETR.232 nato come ETR.212 a tre elementi in colorazione castano e Isabella, consegnato da Breda nel gennaio 1939; stato trasformato nel settembre 1963 in ETR.232 (gruppo 220 a quattro elementi e colorazione attuale); poi potenziato nel febbraio 1968 con nuovi carrelli e motori, analoghi a quelli di ALe 601 ed ETR.250; infine nel 1987 dotato di pi posti a sedere, in luogo del bagagliaio. Sotto le tettoie di Milano Centrale, della stessa epoca dell'elettrotreno d'origine, esso offre feconde chiavi di lettura sulla progettazione architettonica e stilistica degli anni '30.
Elettrotreni a Milano Centrale (2013) - ETR.220.

 

 ETR.220.  Il "festeggiato", ETR.450, realizzato dalla Fiat Ferroviaria di Savigliano tra il 1987 e il 1993, in 15 esemplari da 9 elementi ciascuno. Dopo i primi servizi non stop Milano-Roma in 3h58, ha poi passato la maggior parte della sua vita sulle relazioni da Roma verso Ancona, Perugia e Reggio Calabria. Gli ultimi esemplari, tra cui il treno 10 qui ritratto, sono ancora in servizio nel 2013 proprio come Intercity Roma-Reggio Calabria.
Elettrotreni a Milano Centrale (2013) - ETR.220.

 

 ETR.220.  Insieme all'ETR.450, viene presentato anche il primo Pendolino in assoluto, l'esemplare unico ETR.401 del 1976. Utilizzato nei primi anni in servizio regolare sulla Roma-Ancona, aveva poi vissuto una carriera di servizi speciali e charter. Il treno era fermo da anni in stato di abbandono ad Ancona: per l'occasione stato curato il restauro statico di solo due dei quattro elementi che lo compongono (per gli altri due il destino resta incerto).
Elettrotreni a Milano Centrale (2013) - ETR.220.

 

 E.428.202.  L'ETR.401, non funzionante, viene manovrato dalla E.428.202 (Ansaldo, 1939) anch'essa del parco storico, qui vista di scorcio, sullo sfondo della vecchia Cabina A della stazione centrale (1931).
Elettrotreni a Milano Centrale (2013) - E.428.202.

 

Diesel di pianura

Mede.  Ad aprile 2016 un treno storico a trazione diesel raggiunge Casale Monferrato, percorrendo la Pavia-Torreberetti-Valenza. Scelgo il cavalcavia prima di Mede, pensando a un'inquadratura in cui il treno riempia bene il fotogramma, nonostante la luce non del tutto favorevole.
Diesel di pianura - Mede.

 

Valenza.  A Valenza si deve invertire direzione. I due binari a destra sono quelli per Milano, quello a sinistra va a Casale.
Diesel di pianura - Valenza.

 

Casale Monferrato.  Il treno tutto in grigio ardesia si presta a sperimentare varie inquadrature con il bel fabbricato di Casale.
Diesel di pianura - Casale Monferrato.

 

Casale Monferrato.  La manovra per il salto della loco, lato nord...
Diesel di pianura - Casale Monferrato.

 

Casale Monferrato.  ...e l'accostamento al treno lato sud.
Diesel di pianura - Casale Monferrato.

 

Casale Monferrato.  Ancora a giocare con le carrozze nel tradizionale grigio degli anni '70.
Diesel di pianura - Casale Monferrato.

 

Foto 46-55/56  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]