Foto 21-23/23  << Pag. precedente   ^ Indice ^      (foto singola)

I treni di Volandia (VA)

 Tram.  Collezione di pezzi unici, tutti molto deteriorati. Il tram a cavalli della breve linea della Certosa di Pavia, proveniente a sua volta dalla rete di Genova, era stato dotato di un secondo piano, come scelta fantasiosa e discutibile per simulare un ipotetico tram della Milano-Monza (anche l'altro dei due tram della Certosa, come abbiamo visto, ancora esistente, presso la Certosa stessa, ma in condizioni similmente precarie).

La vettura Edison l'unica sopravvissuta della flotta che aveva caratterizzato la rete milanese per i primi due decenni del XX secolo (rimane anche un truck di Edison nelle officine ATM e un solo frontale al Museo della Scienza, per lungo tempo esposto nel padiglione Trasporti Terrestri e ora ricollocato nel padiglione ferroviario). Infine la motrice 54 (Carminati & Toselli, 1914) l'unica esistente del tipo Abbiategrasso, ma la cassa con ossatura in legno, ricoperta di sottile lamierino, sarebbe praticamente da ricostruire ex novo.

I treni di Volandia (VA) - Tram.

 

 Tram Edison.  Dietro la Edison, si scorge la vettura 4041 ( conservata la sola unit di testa del complesso Due camere con cucina serie 4000).
I treni di Volandia (VA) - Tram Edison.

 

 "Emmina" FCL M1c 88R  Sullo sfondo la Abbiategrasso; in primo piano una locomotiva a vapore di tipo Decauville che nasconde quasi del tutto la motrice della Guidovia.
I treni di Volandia (VA) -

 

Foto 21-23/23  << Pag. precedente   ^ Indice ^   

Il viaggio prosegue con altre locomotive monumento.

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]