Foto 1/42  ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (10 foto)
Locomotive a vapore con tender separato - Gr. 120
Nuovo! Gr. 120 (1861-1885, 156 unità). Le neonate FS classificarono nel Gruppo 120 un vasto insieme di macchine, alquanto disomogenee, ma accomunate dal rodiggio 1B, oltre che, naturalmente, dalle caratteristiche costruttive tipiche del secondo '800: vapore saturo, semplice espansione, distribuzione Stephenson, velocità massima compresa tra 55 e 65 km/h. Per oltre 40 anni sono state le macchine per treni passeggeri più diffuse sulle linee del Sud.

Un primo insieme di locomotive, numerate da 1201 a 1218, erano ex RA 42, a loro volta in maggioranza ex Strade Ferrate Meridionali, costruite tra il 1861 e il 1871 dalla Cail di Parigi e a Pietrarsa. Il secondo insieme, da 1219 a 1246, erano ex Rete Sicula, del Gruppo 1-50, costruite tra il 1867 e il 1875 sempre dalla Cail e dall'inglese Neilson di Glasgow. Dalla 1247 alla 1294 comparivano le ex RA 2053-2100, dei medesimi costruttori Cail, Neilson e Pietrarsa (1866-1885). Entrambi i lotti erano stati consegnati a suo tempo alla Società per le Strade Ferrate Calabro-Sicule (già Società Vittorio Emanuele), finendo sotto la RS per le unità dislocate in Sicilia e sotto la RM per quelle in continente. Infine la numerazione FS 1295-1356 comprendeva le macchine ex RA arrivate con l'acquisizione del materiale già SFM nel 1906, cioè l'anno successivo alla nascita delle FS. Anche queste erano accomunate alle precedenti per i tre costruttori, nei medesimi anni, anche se bisogna dire che i cambi di numerazione e di società, nonché in parte le ricostruzioni, erano stati alquanto più complessi di come li abbiamo riassunti.

Per il disegno della nostra raccolta, l'autore ha scelto la 1236, una delle unità costruite da Neilson nel 1874, già n. 18 della Rete Sicula, di cui è giunta sino a noi una foto, scattata con la numerazione definitiva sotto le FS, ed entro il 1913, quando essa risulta demolita.


[Indice della sezione / This Section]

[Home page]