Foto 23/25  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (10 foto)
Svincolo di Parma.  In linea con il filo conduttore di questa pagina, Ŕ importante sottolineare non soltanto l'inutilitÓ dell'opera (e in questo caso, non marginale, l'annesso dolo), ma anche la devastazione che vi si accompagna. Si poteva fare decorosamente un'opera utile. Si poteva fare decorosamente anche un'opera inutile. Ancora una volta si Ŕ fatta un'opera inutile esageratamente enorme. A destra si vede l'area occupata dallo svincolo originale tra A1 e A15: svincolo peraltro di dimensioni generose, coerenti con il flusso da smistare. A sinistra il cantiere del nuovo svincolo, con la prosecuzione a nord "verso il nulla".

Ho evidenziato le aree occupate: con uno strumento di misurazione delle aree come ad esempio CalcMaps non Ŕ difficile verificare che lo svincolo originale occupa intorno ai 15-16 ettari. Quello nuovo supera i 48: esattamente il triplo! Per confronto, gli svincoli a quadrifoglio delle tangenziali milanesi, che realizzano lo stesso tipo di interconnessione, non superano di norma i 20 ettari, salvo quello con la Paullese che arriva a 28.

Pesi, misure e prioritÓ - Svincolo di Parma.

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]