Apri la mappa ad alta risoluzione / Open full size map
NUOVO! Apri lo zoom interattivo / NEW! Open pan-zoom
Nel centro-sud l'unica rete filoviaria allora in esercizio era quella di Livorno che fu appunto una delle città più filoviarie d'Italia, fino alla mesta soppressione avvenuta nel 1973. Tra le reti tranviarie urbane si segnalano Cagliari, allora priva di qualsiasi servizio automobilistico, e le reti meno conosciute di Perugia e Sulmona. A Pescia è indicata una tranvia urbana, ma potrebbe trattarsi di un servizio urbano lungo la linea interurbana Lucca - Monsummano. La tranvia di Fiuggi è in realtà la tratta urbana della "ferrotranvia" proveniente da Roma con le diramazioni per Fiuggi Città e Fiuggi Fonte; analogo è il caso di Frosinone dove il cerchio nero si riferisce alla "ferrotranvia" che collega la stazione FS con il centro città. Come si vede, anche questo atlante di fronte alla Roma - Fiuggi - Frosinone ha qualche difficoltà a discernere tra ferrovia e tranvia.

Oggi il tram è ancora in esercizio a Roma e Napoli mentre è stato ripristinato a Firenze (2010), Cagliari (2008), Sassari (2006). Una rete filoviaria è invece presente ad Ancona, Chieti, Roma, Napoli e Cagliari.


Torna alla gallery "Ferrovie concesse e tramvie estraurbane, 1936"   [Indice della sezione / This Section]

[Home page]