Apri la mappa ad alta risoluzione / Open full size map
Apri lo zoom interattivo / Open pan-zoom
Nel corso dell'Ottocento molte mappe dell'Italia sono realizzate da case editrici estere, segno evidente che il turismo - e quindi il fabbisogno di cartografia - era in larga maggioranza straniero. Dalla Librairie Hachette et C.ie à Paris arriva questa carta relativamente piccola (cm 27 x 21,5) e non datata. La presenza delle ferrovie da Genova per Savona e Chiavari (entrambe del 1868), l'indicazione a tratteggio della Chiavari-La Spezia (1870-74) e l'assenza della Genova-Ventimiglia (1872) fanno pensare a una datazione intorno al 1870.

L'ipotesi è confermata anche dall'indicazione a tratteggio della Orvieto-Orte (1874) e dall'assenza della Terontola-Chiusi (1875), ultime tratte mancanti della Milano-Roma, fermo restando che le approssimazioni in queste mappe non erano poi così rare: ad esempio la breve tratta Ficulle-Orvieto era già stata aperta nel 1865, cioè prima delle linee liguri citate, pur essendo qui ancora a tratteggio. I confini rossi infine individuano le "province o prefetture", probabilmente anche in questo caso con una certa approssimazione del tratto.


Torna alla gallery "Carte ferroviarie"   [Indice della sezione / This Section]

[Home page]