Foto 15-24/25  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

Quando i tram andavano a cavalli

Bologna. (Ed. Socini&Sarto) Questa cartolina viaggiata nel 1902 ritrae una coppia di vetture a cavalli di tipo chiuso in sosta di fronte alla stazione. A partire dal 1904 questi binari verranno percorsi dai tram elettrici.
Quando i tram andavano a cavalli - Bologna.

 

Nuovo! Bologna. (Ed. Pini) "Baci affettuosi" da un Umberto dell'ottobre 1902!

Come per molte altre città italiane, si deve ad una società belga l'introduzione nel 1880 del tram a cavalli nella città di Bologna. In questa cartolina un tram a cavalli è in servizio lungo la linea proveniente dalla stazione SFAI.

Quando i tram andavano a cavalli - Bologna.

 

Nuovo! Ferrara.   Il tram in sosta davanti alla stazione ferroviaria.
Quando i tram andavano a cavalli - Ferrara.

 

Nuovo! Ferrara.   La rete tranviaria a cavalli di Ferrara era costituita da 3 linee. Dalla stazione ferroviaria partiva la prima linea, inaugurata nel 1903, che raggiungeva il centro della città con capolinea di fronte alla Cattedrale.
Quando i tram andavano a cavalli - Ferrara.

 

Certosa di Pavia.   L'ultima linea a cavalli aperta in Italia è anche l'ultima ad essere chiusa: si tratta del collegamento di circa 1 km tra la Certosa di Pavia e la stazione ferroviaria omonima, inaugurato nel 1913 e chiuso per eventi bellici nel 1944. Le uniche due vetture provenivano entrambe dalla rete di Genova e sono sopravvissute fino ai giorni nostri: una al Museo dei trasporti di Ranco (in fase di spostamento a Volandia, presso Malpensa, 2015) mentre la seconda dovrebbe ancora esistere in precarie condizioni nei giardini della Certosa, dove gli ultimi resti dell'armamento sono stati rimossi solo nel 2009.
Quando i tram andavano a cavalli - Certosa di Pavia.

 

Livorno. (Ed. Alterocca) In questa cartolina il tram n. 40 di Livorno è in procinto di attraversare Porta San Marco. Questa vettura, dopo opportuni lavori di adattamento, diverrà una rimorchiata delle tranvie elettriche cittadine.
Quando i tram andavano a cavalli - Livorno.

 

Firenze. (Ed. Alinari) In via dei Pecori, in prossimità del Duomo, si trovava il capolinea a tre binari delle linee a cavalli dirette a Sesto Fiorentino ed alle Cascine.
Quando i tram andavano a cavalli - Firenze.

 

Nuovo! Firenze.   Il Lungarno sullo sfondo del Ponte Vecchio. Una vettura a cavalli sta per percorrere il ponte alle Grazie diretta a Bagno a Ripoli.
Quando i tram andavano a cavalli - Firenze.

 

Nuovo! Ancona.   Il tram a cavalli entrò in servizio il 1° dicembre 1881 e la rete era costituita da due linee: la prima collegava la stazione ferroviaria con la piazza del Teatro della Muse mentre la seconda, partendo da Piazza Cavour, arrivava fino a Piazza d'Armi. In questa cartolina è stato ripreso un tram della prima linea mentre è in procinto di attraversale la Porta Pia, settecentesco accesso alla città.
Quando i tram andavano a cavalli - Ancona.

 

Roma. (Ed. Rommler&Jonas) Immagine di fine Ottocento dedicata alla Basilica di San Pietro, ove sono presenti anche due vetture a cavalli aperte di tipo "giardiniera".
Quando i tram andavano a cavalli - Roma.

 

Foto 15-24/25  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]