Foto 7-16/30  ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

Ferrovia del Renon - Rittnerbahn

 Costalovara-Wolfsgruben.  Nel 1981, all'inizio dell'attuale gestione SAD, vennero acquistate due motrici di seconda mano provenienti dalla tranvia tedesca Esslingen-Nellingen-Denkendorf (END), chiusa nel 1978. Soltanto 11 anni più tardi, nel 1992, una di esse, la numero 12, prese finalmente servizio. Benché di linea assai più moderna, è anch'essa un pezzo d'epoca, costruito nel 1958.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Costalovara-Wolfsgruben.

 

Colle Renon - Rappersbichl.  La Alioth in veste estiva...
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Colle Renon - Rappersbichl.

 

 Colle Renon - Rappersbichl.  ... e la END 12 nello stesso luogo della foto precedente, in clima invernale.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Colle Renon - Rappersbichl.

 

 Colle Renon - Rappersbichl.  Inquadratura classica del celebre punto in cui lo Sciliar domina la linea.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Colle Renon - Rappersbichl.

 

 Costalovara-Wolfsgruben.  Rotaia datata 1907. Dato che la ferrovia è stata aperta proprio in quell'anno, si potrebbe pensare a una rotaia originale della linea. Ma nel 1907 qui eravamo nell'Impero Austroungarico: assai improbabile che si usasse una rotaia savonese! Probabilmente c'è arrivata molto dopo, di seconda mano, singolare coincidenza.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Costalovara-Wolfsgruben.

 

 Soprabolzano-Oberbozen.  In stazione, questo piccolo monumento ricorda la cremagliera sistema Strub che equipaggiava la rampa da Bolzano all'Assunta (cartolina d'epoca): quasi 4 km di linea, aperta anch'essa nel 1907, quando costituì il primo accesso rapido all'altopiano del Renon (non esisteva alcuna strada carrozzabile). Nel dicembre 1964 sul tratto a cremagliera si verificò un grave incidente con quattro morti, dovuto alla manutenzione carente e al mancato rispetto dei regolamenti: esso venne utilizzato come pretesto per chiudere la tratta, anche perché si era già deciso di sostituirla con una funivia. La tratta a cremagliera venne chiusa nel 1966, ma soprattutto nel 1969 venne aperta la strada carrozzabile da Bolzano, che poneva fine al secolare isolamento dell'altipiano. La tratta alta, miracolosamente scampata a ipotesi di chiusura nel corso degli anni '70, dal 1981 è gestita dalla SAD che, caso abbastanza unico, è riuscita a coniugare il rispetto storico degli impianti e dei mezzi con un efficiente utilizzo quotidiano.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Soprabolzano-Oberbozen.

 

 Nuovo! Collalbo-Klobenstein.  La stazione capolinea orientale (cioè all'estremo opposto rispetto all'arrivo della funivia).
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Collalbo-Klobenstein.

 

 Nuovo! Costalovara-Wolfsgruben.  Presso la fermata.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Costalovara-Wolfsgruben.

 

 Costalovara-Wolfsgruben.  Un'altra inquadratura panoramica, circa un kilometro più a levante.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Costalovara-Wolfsgruben.

 

 Soprabolzano-Oberbozen.  L'immagine panoramica, ottenuta giuntando digitalmente tre scatti, abbraccia le Dolomiti dallo Sciliar-Schlern al Catinaccio-Rosengarten.
Ferrovia del Renon - Rittnerbahn - Soprabolzano-Oberbozen.

 

Foto 7-16/30  ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]