Foto 55/58  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (10 foto)
Cogne.  A metà strada tra archeologia industriale, museo ferroviario, operazione fallimentare e dilapidazione di risorse pubbliche si colloca la linea mineraria Cogne-Acquefredde, in Valle d'Aosta, nota anche come Ferrovia del Drinc. Si tratta di una linea ferroviaria in buona parte in galleria, aperta nel 1922 nel quadro dello sfruttamento delle miniere di Cogne, quando funzionava in sinergia con la teleferica, che, dal terminale di Acquefredde, trasportava il minerale alla ferriera di Aosta, ancora oggi esistente proprio alle spalle della stazione.

Sin dal 1928, la linea era stata elettrificata e vi facevano servizio tre locomotive costruite dalle Officine di Savigliano, soprannominate Coccodrilli del Drinc per via della struttura ad avancorpi, anche se ovviamente non erano affatto articolate, a differenza del loro ben più celebre omonimo svizzero. Al museo minerario di Cogne è esposto il "Coccodrillo" 86. Il museo ha un'apertura ridicola (a metà settembre è già chiuso), ma la locomotiva è all'aperto, i cancelli sono spalancati e intorno non c'è anima viva, così almeno si possono fare tutte le foto che si vuole.

La ferrovia del Drinc - Cogne.

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]