Foto 1-15/24  ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

Terre di pianura

Nicorvo.  La calma di vento assicura un perfetto "fondo specchio" alla risaia, al transito di un regionale Pavia-Vercelli trainato da una locomotiva D.445.
Terre di pianura - Nicorvo.

 

Ponzana.  Un treno di pellegrini da Tarvisio si dirige verso Torino, nelle pianure novaresi.
Terre di pianura - Ponzana.

 

Novara.  L'effimero servizio "liberalizzato" Torino-Milano realizzato nel 2010/2011 da Arenaways (più foto).
Terre di pianura - Novara.

 

Borgo Lavezzaro.  Risaia allagata presso la celebre cascina tra Vespolate e Borgo Lavezzaro, sulla Alessandria-Novara, con uno degli ultimi treni locali a materiale ordinario.
Terre di pianura - Borgo Lavezzaro.

 

Briona.  Neve e sole sulla Novara-Varallo.
Terre di pianura - Briona.

 

Sairano.  
Terre di pianura - Sairano.

 

 Certosa di Pavia.  Intercity controluce nel primissimo sole di una mattina di dicembre.
Terre di pianura - Certosa di Pavia.

 

 Certosa di Pavia.  
Terre di pianura - Certosa di Pavia.

 

 Certosa di Pavia.  L'Intercity da Genova appare in un quadretto agreste di alberi invernali.
Terre di pianura - Certosa di Pavia.

 

 Certosa di Pavia.  L'attimo dell'incrocio tra un Intercity da Genova e un treno di elettromotrici.
Terre di pianura - Certosa di Pavia.

 

 Novara.  Due tramonti nel rettifilo di Casalgiate, a poco più di 6 ciclo-km da Novara. Foto rigorosamente no-taroc come uscite dalla macchina. Passa dapprima un TGV.
Terre di pianura - Novara.

 

 Novara.  Pochi minuti più tardi, un Frecciabianca in direzione Torino. Ormai il sole è tramontato, permettendo di estendere l'inquadratura alla catena alpina, su cui svetta il Monviso.
Terre di pianura - Novara.

 


Terre di pianura - Novara.
Novara.  Di ritorno da una riunione a Torino, mi fermo un'oretta a Novara per tentare qualcosa al segnale di avviso della linea di Biella, a 2 km esatti dalla stazione, meno di 10 minuti di bici. Alle 19 la luce è già parecchio velata, ed è necessario sistemare a posteriori i colori e il contrasto. Penso sia utile mostrare anche lo scatto come uscito dalla macchina, perché il livello di rielaborazione rappresenta grosso modo il "valore limite" che considero accettabile per non sconfinare nell'artefatto. Il risultato finale mi sembra restituisca fedelmente l'atmosfera quasi serale che si percepiva dal vivo.

 


 


Terre di pianura - Novara.
Novara.  Alle 19.30 la luce diretta è sempre più debole, ma si può volgere a proprio vantaggio l'illuminazione radente di un semi-controluce. Si tratta di una foto molto "costruita": 4 scatti, due per il panoramix e altri due per esporre correttamente cielo e catena alpina, più una serie di mascherature e di curve. Anche in questo caso il risultato finale mi pare renda appieno l'atmosfera che avevo davanti e il fascino della scacchiera delle risaie in trasparenza. Gli scatti originali sono stati ripresi a 80 Iso, rispettivamente f/2.8 1/400s (i due inferiori); f/3.2 1/640s (il cielo di sinistra) e f/3.2 1/500s (il cielo di destra).

 


 

Nuovo! Chignolo Po.  La prima uscita ferroviaria del 2020, dopo la pandemia, mi porta sulla linea Pavia-Codogno. Nella luce avvolgente della sera, in mezzo a una rigogliosa vegetazione già estiva, transita un GTW di Stadler.
Terre di pianura - Chignolo Po.

 

Foto 1-15/24  ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]