Foto 1-15/53  ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

L'automotrice in stazione

  

L'automotrice in stazione

 

 

«E come infine è giunto il treno
lei si presenta senza meno:
Mi chiamo stazione Così-e-così,
tutti quanti scendono qui»

Gianni Rodari - La stazione

 

 

Biodiversità di architetture ferroviarie intorno alle nostre ALn 668.

 


 

 Valmadrera.  Linea Como-Lecco. Pur con innumerevoli varianti e sfumature, la maggior parte dei fabbricati di stazione italiani sono riconducibili ad alcuni "Tipi unificati" che le FS avevano ereditato dalle grandi reti ottocentesche (guarda un disegno dei tipi principali).
L'automotrice in stazione - Valmadrera.

 

 Sala al Barro.  Linea Como-Lecco.
L'automotrice in stazione - Sala al Barro.

 

 Oggiono.  Linea Como-Lecco.
L'automotrice in stazione - Oggiono.

 

 Moiana.  Linea Como-Lecco.
L'automotrice in stazione - Moiana.

 

Anzano del Parco.  Primo piano dell'automotrice, sullo sfondo di una pesa, collocata come monumento ("stadera a ponte bilico a rotaie continue", Manifattura di strumenti per pesare Antonio Opessi, Torino, 1888).
L'automotrice in stazione - Anzano del Parco.

 

Biassono-Lesmo.  Un quadretto insospettatamente agreste caratterizza la piccola fermata della Milano-Molteno-Lecco, a pochi km a nord di Monza. A differenza della Como-Lecco, questa linea è nata come ferrovia in concessione ("MMO", Monza-Molteno-Oggiono) e pertanto i fabbricati seguono forme proprie, distinte dagli stili unificati propri delle FS e delle precedenti grandi reti.
L'automotrice in stazione - Biassono-Lesmo.

 

 Carate-Calò.  La più "sperduta" tra le stazioni della Monza-Lecco!
L'automotrice in stazione - Carate-Calò.

 

 Carate-Calò.  E dall'autunno 2011, i nuovi treni GTW Stadler fanno servizio sulla Milano-Molteno-Lecco.
L'automotrice in stazione - Carate-Calò.

 

 Rovasenda.  Uno dei robusti fabbricati nel classico stile FS della Santhià-Arona.
L'automotrice in stazione - Rovasenda.

 

Trappa.  Una delle mie stazioni favorite, e anche una delle meglio conservate della Ceva-Ormea (tutta la gita).
L'automotrice in stazione - Trappa.

 

Cuneo Gesso.  Nella stazione originale di Cuneo, confinata già dagli anni '30 alla sola linea secondaria per Mondovì, è in arrivo l'ALn 663 isolata proveniente appunto da Mondovì.
L'automotrice in stazione - Cuneo Gesso.

 

Fontan-Saorge.  Il grande fabbricato arancio-ocra era tipico della PLM, la Paris-Lyon-Méditerranée, che costruì la tratta francese della ferrovia del Tenda.
L'automotrice in stazione - Fontan-Saorge.

 

Pre S.Didier.  Anche le stazioni della Aosta-Pre S.Didier, realizzate come ferrovia in concessione, hanno uno stile specifico, basato sull'uso della pietra e del legno, coerente con la tradizione alpina dei luoghi attraversati: ne mostro alcuni esempi.
L'automotrice in stazione - Pre S.Didier.

 

 Derby.  Ampio uso del legno a vista per il minuscolo fabbricato di Derby.
L'automotrice in stazione - Derby.

 

Foto 1-15/53  ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]   [Articolo principale / Main Page: AUTOMOTRICI]

[Home page]