Foto 12/35  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (10 foto)
Ferrovia Ora-Predazzo.  La linea della Val di Fiemme venne aperta nel 1917 nell'allora territorio austro-ungarico come ferrovia a scartamento ridotto da 760 mm e trazione a vapore. Con la fine della grande guerra, la linea pass˛ alle FS, che la gestirono fino al 1927. In tale data la gestione pass˛ a una nuova societÓ appositamente costituita, la Ferrovia Elettrica Val di Fiemme (FEVF) che, come diceva la sua stessa ragione sociale, ne prevedeva l'elettrificazione. La nuova linea, ricostruita a scartamento metrico e con trazione elettrica a 2600 V in corrente continua, venne inaugurata nel 1929 (Wikipedia).

La singolaritÓ geografica della Val di Fiemme Ŕ data dal fatto che il tratto basso del torrente Avisio Ŕ assai meno antropizzato e accessibile della media valle. Di conseguenza la ferrovia, cosý come la strada, arrivava a Cavalese attraverso il passo di S.Lugano, risalendo la montagna da Ora, con una successione di sette tornanti in rampa. Il viadotto di Gleno, al quinto tornante, Ŕ stato uno del simboli della linea: qui Ŕ ritratto in una foto ufficiale del TIBB, che aveva fornito le elettromotrici, sullo sfondo della valle dell'Adige. Dopo la chiusura della linea, all'inizio del 1963, le elettromotrici finirono sulla Genova-Casella dove furono ampiamente utilizzate. La colorazione iniziale gialla e rossa nel dopoguerra divenne grigia e celeste.

Ferrovie di Prealpi e Alpi - Ferrovia Ora-Predazzo.

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]