Foto 36-45/71  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

ACT Reggio Emilia

Bosco.  
ACT Reggio Emilia - Bosco.

 

S.Tomaso.  Nella luce dell'ultimo pomeriggio, due automotrici passano accanto alla vecchia chiesa di S.Tomaso.
ACT Reggio Emilia - S.Tomaso.

 


ACT Reggio Emilia - S.Tomaso.
S.Tomaso.  Ultimissimo sole al tramonto per una Turca isolata in direzione Reggio.

Può essere interessante mostrare come nasce un panoramix, cioè un'immagine panoramica composta da due scatti. Ecco quindi i due fotogrammi originali, esattamente come usciti dalla macchina. In questo caso la focale abbastanza lunga facilita la giunzione (non si devono gestire le distorsioni prospettiche tipiche del grandangolo) e occorre solo un po' di attenzione per far combaciare in modo naturale le rugosità del manto nevoso.

La parte invece assai più complessa è la gestione della luminosità: per la foto di destra, includendo il sole, è stato necessario utilizzare un diaframma più chiuso (precisamente f/5.0 contro f/3.5 del treno, entrambe a 80 Iso, 1/320s). Uniformare la luminosità dei due scatti è un compito particolarmente sfidante, anche perché nella realtà l'illuminazione non è affatto omogenea! Grazie a opportune regolazioni con le Curve di Photoshop, applicate su aree adeguatamente mascherate, è possibile dare un aspetto armonioso all'intero panorama.


 

ATCM Modena

Baggiovara.  La breve ferrovia Modena-Sassuolo (ATCM, ora FER) raggiunge il capolinea a pochi passi dalla linea ACT proveniente da Reggio. Il servizio, come al solito, è quello che è, tanto da far nascere addirittura un comitato di cittadini che chiede la chiusura della ferrovia(!), ovviamente sensibile più che altro al fastidio arrecato agli automobilisti dai passaggi a livello (nonostante la larga maggioranza abbia tempi di chiusura assolutamente irrisori, dell'ordine di un solo minuto). Un treno belga degli anni '50, acquistato di seconda mano dalla torinese GTT e poi arrivato fin qui, effettua un servizio per Sassuolo, ancora nella colorazione GTT.
ATCM Modena - Baggiovara.

 

Sassuolo.  Lo stesso elettrotreno ex belga riparte da Sassuolo nel mezzogiorno estivo.
ATCM Modena - Sassuolo.

 

 Stazione Piccola.  Sabato 28 febbraio 2015 le previsioni erano parecchio incerte... ho provato a sfidare la sorte con un itinerario che, alla peggio, si poteva facilmente trasformare in una gita turistica. Così, con molto comodo, ho preso l'RV delle 9.20, direzione Modena. La prima meta è stata la "Stazione Piccola", come era comunemente chiamato il capolinea della Modena-Sassuolo, oggi ribattezzata P.za Manzoni (Wikipedia). Realizzata nel 1932, ha un suo fascino a metà strada tra l'epoca tradizionale e le realizzazioni più moderne, grazie soprattutto ai dettagli non banali, ad esempio nelle pensiline in cemento armato.

I primi due binari sono stati eliminati già da lungo tempo, tra il 1969 ed il 1972, dopo la chiusura al traffico passeggeri della linea per Vignola. L'utilizzo originale dei binari era:

  • 1°, arrivi da Mirandola e Finale (in seguito da Sassuolo);
  • 2°, arrivi e partenze da e per Sassuolo;
  • 3°, ex scartamento ridotto, ripristinato a scartamento ordinario nel 1992;
  • 4°, ex misto, partenze per Mirandola e Finale;
  • 5°, arrivi e partenze da e per Vignola;
  • 6°, sosta e transito merci.

Va infatti ricordato che per breve periodo, fino al 1937, aveva fatto capolinea qui anche la tranvia a vapore per Maranello, a scartamento ridotto 950 mm. Proprio in concomitanza con la costruzione della nuova stazione, erano state trasformate a scartamento ordinario le linee di Mirandola e Vignola, chiuse rispettivamente nel 1964 e 1972.

ATCM Modena - Stazione Piccola.

 

 Stazione Piccola.  Naturalmente non mi lascio scappare un po' di particolari... Nella raffinata biglietteria lignea, sono state lasciate le destinazioni anche per le linee chiuse, voglio immaginare volontariamente e non per sbadatezza (vista completa della biglietteria).
ATCM Modena - Stazione Piccola.

 

 Saliceta.  I treni in turno sono 3, anche se al sabato tutti e tre insieme circolano solo per una breve fascia intorno al mezzogiorno. Mentre man mano li aspetto, spero che non siano solo graffiti ambulanti...vediamo! Comincio con la versione tutta gialla nella minuscola ex fermata di Saliceta, alle porte di Modena, la più piccola fermata che conosco con pensilina tradizionale metallica!
ATCM Modena - Saliceta.

 

 Saliceta.  La parte più "bucolica" della linea è inaspettatamente quella più a ridosso di Modena, appena a nord della A1, che, sottopassata l'autostrada, prosegue poi in un bel pratone con cascina, alle spalle del grande ospedale di Baggiovara. Ci sono arrivato con buona dose di fortuna, zizzagando per la periferia di Modena, cercando di tenere in vista i pali della ferrovia tra un palazzo e l'altro. Il secondo treno in turno è l'ex GTT di Torino. Rispetto all'estate 2013, ha bisogno di qualche passaggio in più dall'...estetista digitale, per ripulirlo da scarabocchi e ahimé anche ruggine...
ATCM Modena - Saliceta.

 

 Modena Fornaci.  Il terzo treno è quello rosso/blu, vergognosamente graffitato da cima a fondo. Sul muso per fortuna ha "solo" scarabocchi. Così, con un po' di pazienza, esce ancora accettabile.
ATCM Modena - Modena Fornaci.

 

Foto 36-45/71  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]