Foto 1-15/21  ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale

 Borgio Verezzi.  Nel 1985, alla fine della seconda liceo, per la prima volta ero riuscito a programmare qualche gita fotografica, e una di queste mi aveva portato a Borgio Verezzi nel primo pomeriggio. Ci ero arrivato con un locale di vecchio tipo, una delle ultime volte in cui avevo viaggiato su una centoporte in servizio regolare: sento ancora l'odore dell'aria scura sotto le lunghe gallerie tra Savona e Finale. Il Diretto internazionale 1024 da Berna e Ginevra per Ventimiglia, via Sempione-Novara-Alessandria-Genova, con le sue quattro carrozze svizzere, era una piacevole singolarità già allora, nella grande biodiversità ferroviaria di quegli anni. Pochi anni più tardi l'Aurelia è stata allargata, ma la spiaggia sottostante è stata quasi totalmente erosa dal mare.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Borgio Verezzi.

 

 Genova Pegli.  Un'altra delle mie primissime gite di quell'estate 1985 mi aveva portato tra Pegli e Pra, sotto il Castelluccio (dove oggi la spiaggia è peraltro totalmente perduta). Il locale La Spezia-Albenga presentava una spettacolare sequenza di Corbellini, precedute da una Bz 31.000.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Genova Pegli.

 

 Cervo.  Ed ora qualcosa di vintage, ma cominciando veramente indietro nel tempo. Era un giorno di gita in quarta liceo, partendo con l'8.05 (allora espresso internazionale dalla Germania e dall'Olanda) e tornando in serata. Mi ha colpito, mentre sistemavo la scansione: credo che allora non sarei mai riuscito a immaginare di essere "ancora io, ancora qui" esattamente trenta anni più tardi, nell'autunno in cui dicevo addio a quel binario. E invece eccomi! In quanto ai treni, il merci con E.626 era stata ovviamente una sorpresa, transitata verso le 13.20.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

 Cervo.  Le Tipo X con E.656 erano gli espressi cadenzati Ventimiglia-Milano istituiti giusto un anno e mezzo prima, a maggio 1985. Questo è il 559, che arrivava in Centrale alle 17.40.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

 Cervo.  Il locale con E.636 era il 9718 Albenga-Ventimiglia delle 13.28, uno dei tre di vecchio tipo a percorrere la linea (gli altri da Albenga erano alle 6.20 e 17.40). C'era anche la coppia di treni per studenti Oneglia-Ventimiglia ma ovviamente non passava da Cervo. I carri coperti in coda, per tantissimi anni una singolarità di quella corsa, erano quattro.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

 Cervo.  Infine i treni di medie distanze erano i diretti Genova-Ventimiglia, ogni due ore, intercalati agli espressi. Questo è il 2502, partito da Principe alle 13. In foto non si vede ma l'ultima carrozza era una Tipo X, come era d'uso negli anni '80, non ho mai capito bene perché (per chi amava gli scompartimenti?).
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

 Cervo.  Le quattro foto sono pressoché il 100% della giornata, ci sarebbero giusto un altro paio di scatti con il treno nella direzione sbagliata, che non ho scansionato, e quest'ultima della chiesa di S.Giovanni Battista dietro alla linea aerea ex trifase (qui e nelle stazioni fino a Porto Maurizio sarebbe resistita fino al 1988). Visto che me l'ero appuntato, racconto anche la composizione del treno che mi aveva portato a Diano, l'Exp 205 arrivato da Chiasso con un'E.656, ripartito per Genova con l'E.444.060 e 16 carrozze, e infine da Genova a Ventimiglia con un'E.656 e 12 carrozze: nell'ordine, una X DB, una X rosso fegato di 2a, due miste X in rosso fegato, 2 Y SNCF, 3 X DB, una 2a verde belga, una belga Railtour, una cuccette belga blu. Le belghe arrivavano da Bruxelles, le francesi da Calais, le tedesche e italiane da Frankfurt e Dortmund. La traccia era cadenzata come gli altri espressi e quindi impiegava 4h28 da Milano a Ventimiglia (8.05-12.33) anche se va detto che arrivai a Genova con +20, Finale +25, Diano +35.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

 Nuovo! Laigueglia.  
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Laigueglia.

 

 Cervo.  Camminando nel tempo, arriviamo rapidamente a questo locale, sempre il solito delle 14, nella versione dell'estate 1988, quella appena conclusa la maturità. La composizione è forse quella che più ricorda il treno fotografico con l'E.428.202 del settembre 2016.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

 Nuovo! Cervo.  
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

 Genova Samp.  Uno dei treni festivi che da Ventimiglia puntava diritto su Milano senza invertire la marcia a Genova Principe.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Genova Samp.

 

 Nuovo! Aregai di Cipressa.  
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Aregai di Cipressa.

 

 Nuovo! San Remo.  
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - San Remo.

 

 Laigueglia.  Il lungomare deserto in un'alba di gennaio, mentre transita il primo diretto del mattino Genova-Ventimiglia.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Laigueglia.

 

 Cervo.  Il Riviera Express nel gennaio 1989, fotografato ai piedi della galleria Cervo.
Classic Riviera: gli anni '80 e la ferrovia tradizionale - Cervo.

 

Foto 1-15/21  ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]

[Home page]