Foto 13-22/33  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>   (foto singola)

C'era una volta la Freccia Arancio

 Bresso.  Il Bloccato entra nel binario di raddoppio in centro a Bresso.
C'era una volta la Freccia Arancio - Bresso.

 

 Cusano Mil.  E' il pomeriggio dell'ultimo giorno di servizio, 30 settembre 2011. Da domani solo autobus. Uno degli ultimi Bloccati percorre il tratto più verde presso Milanino.
C'era una volta la Freccia Arancio - Cusano Mil.

 

 Cusano Mil.  Nella luce calda e già autunnale dell'ultimo pomeriggio di esercizio, un Bloccato passa sul pratone di Cusano.

A 10 anni esatti di distanza, nell'estate 2021, la prevista ricostruzione della linea come moderna metrotranvia è ancora una cosa di là da venire, costantemente promessa, costantemente rimandata (nonostante i finanziamenti siano sempre stati disponibili: il problema del trasporto pubblico non è mai soltanto di soldi).

C'era una volta la Freccia Arancio - Cusano Mil.

 

Verso Affori

 V.le Rubicone.  Nel 2011, con il prolungamento della metropolitana 3, la tranvia di Limbiate è stata arretrata al nuovo capolinea di Comasina, che garantisce un comodo interscambio verso il centro città. Si è così perso il bel tratto a fianco del viale Rubicone, che offriva parecchi spunti al fotografo. Propongo questa sequenza di avvicinamento di un Bloccato, pochi mesi prima della chiusura, dove oggi c'è... la solita ciclopista.
Verso Affori - V.le Rubicone.

 

 V.le Rubicone.  Poco più a sud, lo stesso Bloccato torna verso Limbiate.
Verso Affori - V.le Rubicone.

 

 V.le Rubicone.  La primavera 2010 è l'ultima del servizio regolare con la storica elettromotrice 92, tipo Reggio Emilia (Reggiane, 1928), che arriva a Milano con la corsa delle 7.30.
Verso Affori - V.le Rubicone.

 

 Via V. Da Seregno.  Il capolinea di Affori è stato realizzato nel 1999, quando entrambe le linee, di Desio e di Limbiate, sono state sfrattate dal capolinea tradizionale di via Valtellina, risalente al 1958. Fino all'attivazione della M3 a Comasina, la linea di Limbiate, ormai isolata dalla rete urbana, partiva da qui, con collegamenti verso il centro città affidati solo a bus.

La Reggio Emilia, scaricati i suoi viaggiatori, effettua il "salto" intorno ai rimorchi, per poi ritornare a Varedo.

Verso Affori - Via V. Da Seregno.

 

 V.le Rubicone.  In un marzo ancora pienamente invernale, la Reggio Emilia ritorna verso Varedo trainando i suoi quattro rimorchi. Dall'autunno 2010 resteranno in uso solo i Bloccati, facendo scomparire l'ultimo servizio tranviario italiano con motrice + rimorchi.
Verso Affori - V.le Rubicone.

 

In città

 Via Messina.  Fino ai primi anni 2010, l'arancio era il colore dominante di tutto il servizio tranviario urbano. Lo ricordo con alcune immagini, cominciando con una vettura a carrelli che sosta sui binari di accesso del Deposito Messina. L'edificio di sfondo, che verrà restaurato negli anni seguenti con il nome commerciale di "Fabbrica del Vapore" è l'ex stabilimento Carminati & Toselli, chiuso negli anni '30 e specializzato proprio in veicoli tranviari.
In città - Via Messina.

 

 Via Galilei.  Una vista invernale e 100% milanese, con due Carrelli che si incrociano all'angolo tra via Galilei e la linea di circonvallazione.
In città - Via Galilei.

 

Foto 13-22/33  << Pag. precedente   ^ Indice ^   Pag. successiva >>

[Indice della sezione / This Section]   [Articolo principale / Main Page: TRAM]

[Home page]